News

 

inserita il:
27 gennaio 2022

PASSEGGERI, SPETTACOLO SU ADELAIDE RISTORI

SABATO 29 GENNAIO 2022 - ORE 21 - TEATRO RISTORI
PASSEGGERI, SPETTACOLO SU ADELAIDE RISTORI

In occasione del bicentenario della nascita di Adelaide Ristori, il Comune di Cividale del Friul presenta:
"Passeggeri, in viaggio con Adelaide Ristori e il Gruppo Calicanto".

Cividale ricorda i duecento anni della nascita di Adelaide Ristori
Sabato 29 gennaio si aprono le celebrazioni con una cerimonia simbolica ed uno spettacolo in teatro

Varie iniziative durante tutto l’anno
Dopo le importanti iniziative realizzate nel 2006 dall’amministrazione comunale di Cividale del Friuli per celebrare i 100 anni della morte di Adelaide Ristori (il ricordo va soprattutto alla mostra sui costumi originali di scena), sabato 29 gennaio prenderà avvio l’anno del bicentenario della nascita della grande attrice tragica che vide la luce nella città ducale proprio in quella data.          Adelaide Ristori nacque infatti a Cividale il 29 gennaio 1822 alle due di notte, nella contrada S. Tommaso (attuale via Ristori), nella locanda al civico numero 284, in una famiglia di teatranti allora impegnati in spettacoli nel locale teatro sociale.  Nessuno poteva immaginare che sulla facciata di quella locanda, tanti anni dopo, sarebbe stata murata una lapide sulla quale, tra l’altro, si legge: …Gloria del Teatro Italiano…” e che la Ristori sarebbe stata collocata nella triade delle grandi attrici del secolo scorso, accanto a Carlotta Marchionni (1796-1861) e Eleonora Duse (1858-1924).

“Sarà un anno importante durante il quale omaggeremo la nostra grande attrice Adelaide Ristori in vari momenti e con diverse iniziative – spiega Angela Zappulla referente dell’Assessorato alla Cultura – abbiamo appena presentato un progetto culturale alla Regione Friuli Venezia Giulia che auspichiamo venga finanziato, lavoreremo tutto l’anno con le associazioni del territorio anche su progetti locali, in estate inaugureremo il monumento della Ristori colmando un vuoto storico e forte sarà la collaborazione con il Soroptimist Club di Cividale che da tanti anni organizza il Premio Ristori durante Mittelfest.  La giornata del 29 gennaio sarà solo il primo momento, doveroso, di ricordo ad Adelaide attrice, donna, imprenditrice, patriota”.

Le celebrazioni di sabato 29 gennaio si articoleranno in due appuntamenti: alle ore 11.30 presso il monumento all’attrice in foro Giulio Cesare, l’amministrazione comunale, assieme al Soroptimist Club di Cividale, le porgerà omaggio in una cerimonia commemorativa simbolica (e molto limitata causa pandemia) che aprirà ufficialmente l’anno della Ristori.

In serata, alle ore 21.00 il Teatro Comunale Adelaide Ristori ospiterà il gruppo formato da Roberto Tombesi,
Corrado Corradi e
Rachele Colombo con lo spettacolo “Passeggeri”, che unisce momenti musicali e cenni storici desunti dagli archivi epistolari familiari di uno dei componenti del gruppo.       
Nel 1874, infatti, Adelaide Ristori intraprese la famosa tournée artistica denominata Il giro del mondo. Il viaggio per mare, che durò venti mesi e diciannove giorni, fu il più grandioso che mai abbia compiuto una compagnia teatrale.     
Il bisnonno di Corrado Corradi, Marco Piazza, era Primo Attor Giovane. Le sue preziose lettere ai genitori, raccolte e pubblicate nel 1948, rappresentano la memoria storica fedele di trionfi dalle proporzioni mai più raggiunte, ma anche la diretta testimonianza di un’avventura epica, unica. Da qui le suggestioni suscitate dalla lettura: l’incontro con differenti culture, gli approdi difficili, i pericoli di una natura madre e matrigna, l’umanità dei passeggeri.          
Lo spettacolo è ad ingresso gratuito; l’accesso è consentito con super green pass e con mascherina FFP2.

 

 

Approfondimento
La carriera della Ristori iniziò sin da bambina nei ruoli di servetta assoluta o dell’ingenua per arrivare a recitare con la maggior compagnia primaria e stabile dell’epoca: la Reale Sarda di Torino. Passò velocemente a prima attrice e si sposò col marchese Giuliano Capranica del Grillo. Da grande professionista restrinse il suo repertorio a personaggi regali: Medea di Legouvè, Elisabetta Regina d’Inghilterra di Giacometti, Maria Stuarda di Schiller, Lady Machbet di Shakespeare, Mirra di Alfieri, Fedra di Racine, facendosi disegnare e cucire gli abiti e le scarpe dai migliori sarti italiani e francesi  esclusivamente per lei. L’acclamata regina del palcoscenico ricevette in occasione del suo 80° compleanno l’omaggio in casa propria del Re d’Italia Vittorio Emanuele III. Aveva rapporti con Cavour e i Savoia. Fu la prima attrice a recitare in America. Girando tutto il mondo, recitò in inglese, francese, spagnolo e portoghese.
Si ritirò dalle scene nel 1886, diventando dama di corte della Regina Margherita.





 

Abbiamo a cuore la tua privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalitÓ indicate nella pagina privacy policy. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante ''Personalizza'' sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookies info. Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su ''Accetta e chiudi'' o rifiutarne l'uso facendo click su ''Continua senza accettare''