News

 

inserita il:
5 aprile 2019

Primordi Mostra collettiva di Bruno Aita, Alessandra Aita, Giancarlo Bonacorsi

Chiesa di Santa Maria dei Battuti dal 6 aprile al 5 maggio Inaugurazione venerdì 5 aprile alle ore 18 e 30
Primordi Mostra collettiva di Bruno Aita, Alessandra Aita, Giancarlo Bonacorsi

Tre apprezzati artisti friulani espongono assieme in una mostra nella quale le differenti direttrici artistiche convergono a “riprendere il senso della primitività essenziale e scarna dell'oggetto, delle piccole cose dentro la memoria dell'uomo”, come spiega lo stesso Bruno Aita.
Primordi raccoglie opere medie e piccole, dal disegno alla pittura, al collage e alla scultura di legni assemblati. I tre artisti esprimono con materiali diversi e in modo originale questo senso di primitività: Bruno Aita presenta un ciclo sulle cabine del telefono ormai dismesse da tempo, collage inediti e lamiere; Alessandra Aita dona un senso nuovo di energia e vita ai legni che ricerca nei letti dei fiumi corrosi dal tempo; Giancarlo Bonacorsi, grazie alla sua esperienza di restauratore di ossa, crea composizioni essenziali e scarne, che da anni fanno parte della sua ricerca, dipinti su tela e pastelli su carta.
L’inaugurazione è prevista per venerdì 5 aprile alle ore 18,30, presso la Chiesa di Santa Maria dei Battuti a Cividale del Friuli, sede della mostra. L’evento sarà presentato dal filosofo e critico d’arte Ivan Buttazzoni. L’esposizione sarà aperta fino al 5 maggio nei giorni: venerdì dalle 15 alle 18; sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.





 

Abbiamo a cuore la tua privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate nella pagina privacy policy. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante ''Personalizza'' sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookies info. Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su ''Accetta e chiudi'' o rifiutarne l'uso facendo click su ''Continua senza accettare''