Home / VITIGNI AUTOCTONI /Malvasia istriana

Share:

Malvasia istriana

Vitigno autoctono friulano. Nella numerosa famiglia delle “Malvasie” quella coltivata in Friuli è la Malvasia Istriana le cui origini sembrano provenire dal Peloponneso.
In Istria, ed in particolare nelle zone di Rovigno e Parenzo, le prime tracce di coltivazione della Malvasia risalgono al 1300. Da qui il vitigno si è diffuso fino ad arrivare al Carso triestino e Goriziano e nelle valli del Friuli.
Oggi è coltivata in tutta la fascia collinare del Friuli, nelle grave e lungo il litorale.
Colore: giallo paglierino, dall’intensità variabile.
Profumo: gradevole, caratteristico, che ricorda l’albicocca e la pesca.
Gusto: asciutto, rotondo, armonico, giustamente alcolico, dissetante.
Abbinamenti: Ottimo vino da aperitivo e da antipasti magri. Si adatta anche a primi piatti e zuppe a base di verdure e di pesce.
Temperatura di servizio: 10-12 °C.


VITIGNI AUTOCTONI

 Richiesta alloggio a Cividale e dintorni




Abbiamo a cuore la tua privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalitÓ indicate nella pagina privacy policy. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante ''Personalizza'' sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookies info.
I Cookies vengono utilizzati per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su ''Accetta e chiudi'' o rifiutarne l'uso facendo click su ''Continua senza accettare''