Home / VITIGNI AUTOCTONI /Malvasia istriana

Malvasia istriana

Vitigno autoctono friulano. Nella numerosa famiglia delle “Malvasie” quella coltivata in Friuli è la Malvasia Istriana le cui origini sembrano provenire dal Peloponneso.
In Istria, ed in particolare nelle zone di Rovigno e Parenzo, le prime tracce di coltivazione della Malvasia risalgono al 1300. Da qui il vitigno si è diffuso fino ad arrivare al Carso triestino e Goriziano e nelle valli del Friuli.
Oggi è coltivata in tutta la fascia collinare del Friuli, nelle grave e lungo il litorale.
Colore: giallo paglierino, dall’intensità variabile.
Profumo: gradevole, caratteristico, che ricorda l’albicocca e la pesca.
Gusto: asciutto, rotondo, armonico, giustamente alcolico, dissetante.
Abbinamenti: Ottimo vino da aperitivo e da antipasti magri. Si adatta anche a primi piatti e zuppe a base di verdure e di pesce.
Temperatura di servizio: 10-12 °C.


Gubane Dorbolo 250_250 16-9-15 turismo

VITIGNI AUTOCTONI

 Richiesta alloggio a Cividale e dintorni