News

 

post date:
29 December 2006

Concorsi - Disegna gli Alpini - a Cividale.

Concorsi - Disegna gli Alpini - a Cividale.

Straordinario successo del concorso”Disegna gli Alpini” Alla Caserma Ferancescatto dell’Ottavo Reggimento Alpini premiati i vincitori del concorso Grande successo del concorso “Disegna gli Alpini” indetto dal Comune di Paluzza, cui hanno preso parte le scuole elementari e medie delle 5 città che hanno concesso la cittadinanza onoraria all’Ottavo Reggimento Alpini: Cividale, Paluzza, Cittadella, Arzignano e Pellegrino Parmense. Dopo una difficile selezione dei quasi 500 disegni (davvero bellissimi!!!) pervenuti, la Commissione è giunta all’individuazione dei vincitori: per le Scuole elementari si è classificata prima Giulia Venica della Scuola elementare “Dante Alighieri“ di Cividale, con un bellissimo disegno che raffigura un Alpino nell’atto di aiutare una donna cui è andata distrutta la casa nel terremoto e che invoca aiuto presso la Madonna. Secondo, si è classificatoGiovanni Urbano della scuola primaria di Treppo Carnico. Al terzo posto Kevin Peripolli della “Fogazzaro” di Arzignano. Per quanto riguarda le Scuole medie i valori alpini di amor patrio, onesta e fratellanza rappresentati brillantemente hanno assegnato il primo posto Sofia Tadiotto della scuola media “Antonio Giuralo” di Arzignano. Secondo posto per Chiara Del Bon dell’istituto “Matiz”.Al terzo posto a Raffaele Signorin della “Giuralo” di Arzignano Come premi sono stati previste attrezzature sportive (materiale sciistico, biciclette, ecc.) e materiale di cancelleria per le scuole. Alla premiazione, avvenuta nella sala cinema della Caserma Francescatto, gremita di bambini, hanno presenziato il Sindaco di Cividale, Attilio Vuga, il Vescovo di Massa e Pontremoli, Mons. Binini, il Presidente della Fondazione Don Gnocchi, Mons. Bazzari, Il Sindaco di Paluzza, Maieron, e il Comandante dell’Ottavo reggimento Alpini, Colonnello Massimo PANIZZI. Al termine della cerimonia i bambini hanno potuto assistere, con grande entusiasmo, ad una mostra statica di materiali ed equipaggiamento in uso alle Truppe Alpine ed hanno potuto prendere parte al rancio alpino nella mensa della Caserma. I bellissimi disegni, che hanno toccato svariate tematiche (la guerra, il terremoto, la solidarietà degli alpini, il soccorso ai deboli e ai fragili, la montagna, ecc.), e che, nel tergo, contwengono anche il commento e la spiegazione, verranno raccolti in un’opera che darà luogo ad un libro. Che sarà qualcosa di davvero unico.