News

 

27 April
2015

Popolare di Cividale, ribaltone ai vertici: Tilatti disarcionato

Eletti in cda i due nomi proposti dal Comitato soci-dipendenti, il presidente è out. Adesso per la poltrona più importante è corsa tra Stedile, Del Piero e Guglielmo Pelizzo
Popolare di Cividale, ribaltone ai vertici: Tilatti disarcionato

UDINE. Non è né un semplice avvicendamento, nè un fisiologico e generazionale cambio della guardia. E non è neppure un capriccioso coup de théâtre. Quello che è accaduto ieri all’assemblea della Banca popolare di Cividale (si sono registrati fino a 2mila 625 presenti in proprio o con delega) è un vero terremoto, uno tsunami che fino alla vigilia sembrava impossibile potesse verificarsi.

L’assemblea ha di fatto “cacciato” dal cda il presidente uscente, Graziano Tilatti e la consigliera Anna Cracco, indicata dal Creval (Credito Valtellinese), entrambi in scadenza di mandato. Al loro posto, entrano in consiglio di amministrazione Andrea Stedile (già sindaco, amministratore e poi presidente della Banca di Cividale spa, la controllata della Popolare) e Mario Leonardi (ex direttore generale prima della spa e negli ultimi 18 mesi della Popolare). Tilatti e la Cracco erano stati proposti dallo stesso Cda, mentre i due neo-eletti dal Comitato soci-dipendenti. Dallo spoglio dei voti Stedile e Leonardi hanno ottenuto rispettivamente 1747 e 1504 voti, a seguire Tilatti con 1303, Parisini con 411, Comelli con 184 e Picco con 12.

 FONTE: Messaggero Veneto





 

We care about your privacy

We use cookies to improve the browsing experience on our site. With your consent we can use these technologies for the purposes indicated on the page privacy policy. You can freely give, refuse or withdraw your consent to all or some of the treatments by clicking on the button ''Customize'' always reachable through our cookies info. You can consent to the use of the technologies mentioned above by clicking on ''Accept and close '' or refuse their use by clicking on ''Continue without accept''