News

 

8 July
2015

Stazione di Topolò – Postaja Topolove

XXII edizione 10–19 luglio 2015 Topolò di Grimacco (UD)
Stazione di Topolò – Postaja Topolove

52 appuntamenti in dieci giorni tra concerti, letture, incontri, proiezioni, camminate alla scoperta del patrimonio della cultura locale, riflessioni su di un possibile "nuovo umanesimo delle montagne" e laboratori per ri-insegnare l''arte dei muretti a secco. Uno snodo di sperimentazioni, scambi culturali, un piccolo-grande laboratorio dove, non troppi anni fa, era di fatto proibito incontrarsi, fotografare, transitare: questa è Stazione di Topolò – Postaja Topolove, sulla cima e al fondo di una valle che nel fitto del bosco, sopra il paese, diventa Repubblica di Slovenia, 24 anni fa Repubblica di Jugoslavia o “Est” e, prima ancora, Impero Asburgico. Topolò, da sempre frontiera, è ancora Italia, comune di Grimacco, per poche centinaia di metri e la lingua che si parla da sempre è il nadiško, un arcaico dialetto sloveno. Non ci sono bar, né negozi, qui finisce l''asfalto, non ci sono collegamenti con il fondovalle e solo 20 abitanti dei 400 di un secolo fa.  Eppure, oggi qui c''è un aeroporto, benché per i soli arrivi; un ufficio postale per Stati di coscienza, cinque ambasciate, un Istituto di Topologia, un ostello per i suoni trascurati, resti di terme e di gloriose sinagoghe, una Libera Biblioteca per la circolazione dei libri, il quartier generale dell''Officina Globale della Salute, diretto da uno scienziato di fama mondiale, Mario Raviglione; una Pinacoteca Universale diretta da Guido Scarabottolo, un Archivio dello spazio visivo e sonoro, e il Water Institute, un istituto per il monitoraggio delle acque, fondato da Ulay, protagonista negli anni Settanta e Ottanta di alcune tra le più celebri pagine della body art . Da quest''anno anche una Facoltà di Balcanitudine, per meglio conoscere il mondo che ci sta qui di fianco. E ancora, un''orchestra di musica minimale, la Topolovska Minimalna Orkestra e un ensemble di percussioni da strada, Les Tambours de Topolò.

Non è un festival la Stazione/Postaja. Non è un contenitore di spettacoli itineranti. Vengono realizzati sul posto progetti ispirati direttamente dal contatto, dalla conoscenza del luogo, che diventa così il motore e non lo scenario passivo degli accadimenti: è la sperimentazione che si innesta sulla tradizione. Anche i concerti sono in realtà frutto della collaborazione con i musicisti, dilettanti e professionisti, presenti sul posto, quando non con il pubblico. Gli incontri avvengono nelle piazzette, nei vicoli, nei fienili, nei boschi che assediano il paese; senza palchi, senza quinte, senza separazione tra abitanti, artisti e pubblico tanto da ricavarne un''impressione di quotidianità e di partecipazione corale. Ancora, si svolgono "cantieri"-laboratorio dedicati ai ragazzi: e c''è, come in ogni stazione, una Sala d'' Aspetto per incontrare poeti e scrittori in transito. Un cinema, ricavato da un grande muro imbiancato, ospita immagini portate e raccontate direttamente dai registi. Tutti sono ospitati nelle case del paese. Gli appuntamenti avvengono “verso sera”, “al tramonto”, “nella notte”, “con il buio” e non potrebbe non essere così.

La manifestazione è resa possibile dal contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia-Assessorato alla Cultura. La direzione artistica è a cura di Moreno Miorelli e Donatella Ruttar

Stazione di Topolò – Postaja Topolove
XXII edizione
10 – 19 luglio 2015
Topolò di Grimacco (UD)

www.cividale.com/eventi/topolo.asp


il programma su www.stazioneditopolo.it
info: 335 5643017; 338 8756788; morenomior@gmail.com






 Stazione di Topolò – Postaja Topolove

 

We care about your privacy

We use cookies to improve the browsing experience on our site. With your consent we can use these technologies for the purposes indicated on the page privacy policy. You can freely give, refuse or withdraw your consent to all or some of the treatments by clicking on the button ''Customize'' always reachable through our cookies info. You can consent to the use of the technologies mentioned above by clicking on ''Accept and close '' or refuse their use by clicking on ''Continue without accept''