Home / Archivio Mittelfest /2008

Share:

2008

Dopo quella del lavoro e dei diritti umani, suggestione portante della prossima edizione di MittelFest, di scena dal 19 al 27 luglio nella splendida cornice di Cividale del Friuli - centro storico del Friuli orientale, candidata a patrimonio dell’umanità UNESCO - Ú quella del futuro, ben sottolineata dal titolo della 17^ edizione COSTRUIRE IL TEMPO, ancora diretta da Moni Ovadia e organizzata dall’Associazione MittelFest e presieduta da Furio Honsell. In un’epoca in cui sembra che la sola dimensione dell’esistenza umana sia il presente, con tutta la sua precarietà e aleatorietà di valori e di senso, pensare alla possibilità di costruire il futuro, una dimensione cioÚ di progettualità e non solo di mero consumo, può diventare una sfida che riempie di ulteriore senso una manifestazione come MittelFest. Sul filo rosso di questo tema, si incontreranno a Cividale, spettacoli di prosa, musica e danza che non mancheranno di rinnovare i fasti spettacolari di quello Ú oramai considerato il festival estivo più importante d’Italia.

Spazio ai giovani - che ben incarnano la tematica di quest’edizione - nel cartellone 2008 del festival con l’importante proposta FRAGILI FUTURI, il laboratorio permanente per giovani teatranti ideato da Moni Ovadia, che si svolgerà nell’area del Palazzetto dello sport con performances, dibattiti, esibizioni live e momenti di festa aperti a tutti: una finestra sul teatro che verrà, tutto da scoprire e sperimentare.
Sempre sul fronte teatrale, prima nazionale di prestigio a Cividale per una coproduzione internazionale (la Biennale Danza - Italia, Lux-ScÚne National de Valence - Francia, Theater der Welt 2008 in Halle - Germania, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e MittelFest) dal titolo X(ICS) RACCONTI CRUDELI DELLA GIOVINEZZA, per l’ideazione e la regia di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, gli straordinari artefici di Motus, oggi uno dei gruppi di teatro di ricerca tra i più stimolanti e provocatori del panorama europeo.
Attesa a MittelFest anche per la maratona su Amleto nel Progetto NON ESSERE, Hamlet’s portraits, firmata dal giovane, benché già affermatissimo, attore e regista Antonio Latella. Il testo dell’Amleto viene ripercorso in undici stazioni-“quadriâ€, undici ritratti d’Amleto, undici visioni, in quello che sia annuncia come un grande evento, una maratona d’eccezione sulla scorta di altre storiche maratone di Mittelfest, come la lunga notte della Divina Commedia o di Danubio.
La musica d’autore di ieri e di oggi sarà, invece, protagonista della lunga serata realizzata con la collaborazione del Premio Tenco: l’esperienza dei CANTACRONACHE degli anni Sessanta si andrà a confrontare a MittelFest con le nuove esperienze e le giovani generazioni dei cantautori italiani, con l’attesa presenza sul palco del festival di grandi nomi dell’attuale scena della canzone italiana.
Il cartellone musicale regalerà quest’anno molte altre presenze di rilievo, come il Quartetto Borodin che ritorna questa volta affiancato da Mario Brunello, e ancora Giancarlo Schiaffini, Pavel Vernikov, Kostantino Bogino, il Duo Igudesman & Joo, la nota Esma Redzepova la Queen of the Gypsies, Giovanna Marini, Luigi Majeron, Orchestra Sinfonica del FVG e molti altri.

Da segnalare,inoltre, le grandi presenze internazionali dell’edizione 2008 del Festival di Cividale, con ospitalità e co-produzioni da numerosi Paesi dell’area.
Una presenza per tutte, evento di punta di questa edizione, Ú l’arrivo per la prima volta in Friuli di Mikhail Baryshnikov uno dei più grandi ballerini viventi, emblema stesso della danza, l’erede conclamato di Nureyev. Mikhail Baryshnikov, che sarà ospite del festival con la collaborazione della Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine, si esibirà nel trittico “THREE DUETSâ€, dove il danzatore di origine moscovita duetterà, di volta in volta, con la ballerina Ana Laguna e il danzatore David Neumann. Lo spettacolo Ú presentato dal Baryshnikov Arts Center, uno dei più recenti e ambiziosi progetti realizzati dal celebre ballerino, un laboratorio aperto a tutti gli artisti indipendenti con sede nel cuore di New York. Nel cartellone di MittelFest 2008 lo spettacolo andrà in scena lunedì 21 luglio: un evento di portata internazionale tra i più attesi di questa edizione

17.ma edizione - Cividale del Friuli, 19 / 27 luglio 2008
Presidente: Prof. Furio Honsell - Direzione Artistica: Moni Ovadia

Fonte: Volpe&Sain comunicazione

"COSTRUIRE IL TEMPO"Un politico di alto rango della Federazione Russa, circa un anno fa, tenendo un discorso pubblico sullo stato della nazione, rivolgendosi al suo uditorio con enfasi pronunciò queste parole:â€fra qualche tempo noi vivremo così bene, ma così bene che ci invidieranno persino i nostri nipotiâ€. La stampa russa fece a pezzi quel politico sbeffeggiandolo per quella sua mostruosa gaffe ridicolizzandolo con ferocia. Quel politico russo, nella sua dabbenaggine, ha tuttavia colto appieno lo spirito dei tempi: il nostro mondo non progetta più il futuro, vive in una dilatazione ipertrofica del presente. Un noto gestore di telefonia mobile istupidisce le giovanissime generazioni con uno slogan di devastante significato:â€life is now!â€. Sia chiaro non ho personalmente nulla contro quel gestore, ne sono anche utente. Quell’impresa interpreta anch’essa lo spirito dei tempi. Del resto il suo competitor crea istupidimento vagheggiando l’onnipotenza comunicativa collettiva e gratuita. Il vero problema Ú che in modo strisciante c’Ú stata un’espropriazione del tempo ai danni dell’umanità tutta ed in particolare ai danni dell’essere umano giovane. Il tempo Ú stato ossessivamente parcellizzato in un contesto sincronico ai fini dell’iper sfruttamento economico. Il suo senso e la dinamica del suo fluire si sono persi. Vivere nell’eterno presente significa essere eticamente e psicologicamente dei cadaveri ambulanti, degli zombie. Mittelfest 2008 si propone di “mettere in scena†una riflessione sul tempo nelle sue tre dimensioni passato, presente e futuro attraverso le arti scenico-rappresentative, ma anche attraverso incontri e conferenze per porre la questione della costruzione del tempo rivolgendo particolare attenzione ai giovani. I giovani, non come categoria socio-economica della funzione consumo proposta dai teorici del mercato, ma come esseri umani in una fase del viaggio della vita che viene da un altro tempo e un altro spazio, per andare in un altro tempo e in un altro spazio. Mittelfest da qualche anno ha fatto riferimento ai contesti problematici della nostra epoca e vuole continuare in questa direzione. Nei nostri tempi si parla molto spesso di impresa e si dimentica che ogni uomo Ú imprenditore della propria vita e che la sua vita fra tutte le imprese Ú la più importante. Perciò Ú necessario abbandonare lo slogan mercantilistico:†time is money†e aprire un altro orizzonte: “il tempo Ú il santuario della vita umanaâ€.

Il direttore artistico
Moni Ovadia

Comunicato Stampa

“Un politico di alto rango della Federazione Russa, circa un anno fa, tenendo un discorso pubblico sullo stato della nazione, rivolgendosi al suo uditorio con enfasi pronunciò queste parole:†fra qualche tempo noi vivremo così bene, ma così bene che ci invidieranno persino i nostri nipotiâ€. La stampa russa fece a pezzi quel politico sbeffeggiandolo per quella sua mostruosa gaffe ridicolizzandolo con ferocia. Quel politico russo, nella sua dabbenaggine, ha tuttavia colto appieno lo spirito dei tempi: il nostro mondo non progetta più il futuro, vive in una dilatazione ipertrofica del presente†.In questo eloquente aneddoto del Direttore Artistico di Mittelfest Moni Ovadia, possiamo già scorgere i presupposti tematici per la prossima edizione del Festival di Cividale del Friuli, che si svolgerà dal 19 al 27 luglio 2008.

Dopo quelli del lavoro e dei diritti umani, tema della prossima edizione di Mittelfest sarà, infatti, il futuro. Un tema di stringente attualità, naturale conseguenza dei due che l’hanno preceduto. E’ proprio dalle riflessioni scaturite attorno alle problematiche del lavoro oggi, al quale Ú seguito l’approfondimento sulle modalità, spesso altrettanto problematiche, di realizzazione dei diritti umani, che il tema del futuro - di quale futuro e se Ú possibile pensare di costruire un futuro - ha preso corpo e andrà a costituire non tanto il fil rouge degli spettacoli del cartellone, quanto una tensione interna alle scelte che si andranno a fare.

Costruire il tempo Ú il titolo della diciassettesima edizione di Mittelfest, sempre realizzata dall’Associazione Mittelfest, presieduta dal Rettore Furio Honsell, con l’apporto della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune di Cividale del Friuli, con la Provincia di Udine, la Banca di Cividale, l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, la Società Filologica Friulana.

Il problema – dice ancora Moni Ovadia - Ú che in modo strisciante c’Ú stata un’espropriazione del tempo ai danni dell’umanità tutta ed in particolare ai danni dell’essere umano giovane. Il tempo Ú stato ossessivamente parcellizzato in un contesto sincronico ai fini dell’iper sfruttamento economico. Il suo senso e la dinamica del suo fluire si sono persi. Vivere nell’eterno presente significa essere eticamente e psicologicamente dei cadaveri ambulanti, degli zombie. Mittelfest 2008 si propone di “mettere in scena†una riflessione sul tempo nelle sue tre dimensioni passato, presente e futuro attraverso le arti scenico-rappresentative, ma anche attraverso incontri e conferenze per porre la questione della costruzione del tempo rivolgendo particolare attenzione ai giovani. I giovani, non come categoria socio-economica della funzione consumo proposta dai teorici del mercato, ma come esseri umani in una fase del viaggio della vita che viene da un altro tempo e un altro spazio, per andare in un altro tempo e in un altro spazio. Mittelfest da qualche anno ha fatto riferimento ai contesti problematici della nostra epoca e vuole continuare in questa direzione. Nei nostri tempi si parla molto spesso di impresa e si dimentica che ogni uomo Ú imprenditore della propria vita e che la sua vita fra tutte le imprese Ú la più importante. Perciò Ú necessario abbandonare lo slogan mercantilistico:†time is money†e aprire un altro orizzonte: “il tempo Ú il santuario della vita umanaâ€.

In un’epoca, insomma, in cui sembra che la sola dimensione dell’esistenza umana sia il presente, con tutta la precarietà e aleatorietà di valori e di senso che questo significa, pensare alla possibilità di costruire il futuro, una dimensione cioÚ di progettualità e non solo di mero consumo, può diventare una sfida che riempie di ulteriore senso una manifestazione come Mittelfest che per sua vocazione non insegue i miti del presente ma, con le sue proposte spettacolari e le sue occasioni di riflessione e incontro, cerca di far riflettere su questi miti, di promuovere il senso critico che nasce dal confronto e dalla conoscenza dell’altro. Costruire il futuro dunque soprattutto per le giovani generazioni, cresciute nell’ipertrofia del presente che nega qualsiasi dimensione che non sia quella dell’immediatezza, della realizzazione tutta e subito, del mordere la realtà nell’occasionalità dell’accadere, in una spasmodica ricerca di cose nuove da consumare e poi buttare, del soddisfacimento di bisogni artificialmente costruiti.

Nuove tecnologie, nuovi strumenti di comunicazione, nuovi linguaggi: questi gli elementi che caratterizzeranno alcuni degli spettacoli di Mittelfest e che, nel bene e nel male, danno l’idea attuale di una dimensione futurologica.

Quello del futuro, una riflessione sul futuro, Ú un tema che finisce con il coinvolgere tutti, giovani e non giovani. Ma il festival non mancherà di sondare anche alcuni momenti legati alla dimensione della memoria, senza la quale non c’Ú possibilità di iniziare una qualsiasi riflessione sul futuro. Su questo terreno si andranno focalizzando, come avvenuto nelle passate edizioni di Mittelfest, alcuni eventi speciali e specifici, in luoghi non consueti e con formule spettacolari non tradizionali.

Programma

MITTELFEST 2008

CIVIDALE 19/27 LUGLIO

COSTRUIRE IL TEMPO


Domenica 13 luglio MITTELSCUOLE

ore 18.30 e ore 21.00 - Centro San Francesco

NOUMA alla ricerca di orme norme forma formule – giallo informatico

regia e drammaturgia Serena Di Blasio

Gruppo DISCuTE

Italia

TEATRO

Durata 90’

Venerdì 18 luglio EVENTO SPECIALE

dalle ore 10.00 - Teatro Ristori

NON ESSERE – progetto Hamlet’s Portraits

regia Antonio Latella

drammaturgia di gruppo a cura di Antonio Latella

con Michele Andrei, Massimo Arbarello, Fabio Bellitti, Sebastiano Di Bella, Anne Sophie Durand,

Marco Foschi, Giuseppe Lanino, Nicole Kehrberger, Fabio Pasquini, Annibale Pavone, Enrico

Roccaforte, Rosario Tedesco, Emilio Vacca.

costumi e oggetti scenici Rosa Futuro e Tobias Marx

idea scenica Antonio Latella

disegno luci e video Giorgio Cervesi Ripa

musiche Franco Visioli

ideazione ombre ‘alTREtracce’ Massimo Arbarello, Fabio Bellitti, Sebastiano Di Bella

maestro d’armi Francesco Manetti

produzione Teatro Stabile dell’Umbria in coproduzione con Festival delle Colline Torinesi e Mittelfest 2008

Italia

TEATRO

Sabato 19 luglio

ore 18.00 - Chiesa di San Francesco

QUARTETTO BORODIN & MARIO BRUNELLO

musiche di F. Schubert

programma: Schubert Quartetto " La morte e la Fanciulla" / Schubert Quintetto per 2 violoncelli

in collaborazione Studiomusica Modena

Italia

MUSICA

Durata 40’ + 40’

ore 20.30 - Foro Giulio Cesare

E’ ORIENTE - Da Budapest al Mar nero -Viaggio nei Balcani

dall’omonimo libro di Paolo Rumiz

concerto poetico di Barbara Della Polla, Caterina Goriup, Fabio Cascioli

musiche di De Maurizi, Ferenc Farkas, Giulio Vizzi, Marco Sofianopulo, Miroslav MiletiÄ, Atanas Ourkouzounov, Béla Bartók

distribuzione Cassiopeateatro e Intermusica

Italia

PRIMA ASSOLUTA

MUSICA

Durata 60’

ore 22.30 - Piazza Duomo

ORCHESTRA SINFONICA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

direzione M° Michail Jurowski

musiche di Johannes Brahms, Zoltán Kodáli, Dmitrij DmitrieviÄ Å ostakoviÄ

Italia

MUSICA

Durata 20’ + 16’ + 22’

Domenica 20 luglio

ore 12.00 - Duomo

POLIFONIE DIVINE
Coro Interreligioso di Trieste

diretto da Fabio Nossal

Associazione I Cameristi Triestini

Italia

MUSICA

Durata 60’

ore 18.00 - Chiesa di San Francesco

A CENTO METRI COMINCIA IL BOSCO
musiche Giancarlo Schiaffini

testi Silvia Schiavoni

immagini VideoLoch

uno spettacolo eseguito da Phantabrass

direzione Giancarlo Schiaffini

voce solista Silvia Schiavoni

produzione Nuove Forme Sonore

in collaborazione con Mittelfest 2008

Italia

PRIMA ASSOLUTA

MUSICA

Durata 60’

ore 20.00 – Teatro Ristori

A LITTLE NIGHTMARE MUSIC
Duo Igudesman & Joo

con Alesksey Igudesman, Richard Hyung-Ki Joo

in collaborazione Studiomusica Modena

Austria

MUSICA

Durata 90’ circa

ore 21.45 - Campanile del Duomo

TEST/Danza Verticale

compagnia Il Posto + Marco Castelli Small Ensemble

ideazione e coreografia Wanda Moretti

musiche per sax, loops e live electronics Marco Castelli

Wall dancers Alessia Grillo e Valentina Moar

produzione Associazione Il Posto

Italia

DANZA

Durata 45’

ore 22.30 - Chiostro San Francesco

LA FIGLIA DELL’ARIA *

di Hans Magnus Enzensberger

opera tratta da Càlderon de la Barca

traduzione in sloveno Mojca Kranjc

regia Janusz Kica

musiche Stanko Juzbašić

con Silva Čušin

coproduzione Teatro Stabile Sloveno, Teatri a Teatro, Festival Estivo del Litorale e Mittelfest 2008

Italia-Slovenia

TEATRO

Durata 110’

Lunedì 21 luglio

ore 18.00 – Chiesa San Francesco Fragili Futuri

S DRUGE STRANE / ON THE OTHER SIDE *

regia e drammaturgia NataÅ¡a Rajković e Bobo JelÄić

con Ksenija Marinkovic, Jadranka Dokic, Dresimir Mikic, Niksa Butijer

ZKM ZagrebaÄko KazaliÅ¡te Mladih di Zagabria

Croazia

PRIMA NAZIONALE

TEATRO

Durata 75’

ore 20.00 – Chiesa Santa Maria dei Battuti Fragili Futuri

PAROLE DI GIUDA

monologo teatrale di e con Paolo Puppa

produzione Mittelfest 2008

Italia

TEATRO

Durata 80’

ore 21.00 - Udine - Teatro Nuovo Giovanni da Udine

THREE DUETS
coreografie Mats Ek e David Neumann

con Mikhail Baryshnikov, Ana Laguna, David Neumann

Baryshnikov Arts Center

in collaborazione con AGR Associati e A.T.E.R e Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine

DANZA

Durata 70’

ore 21.30 - Foro Giulio Cesare

UOMO AVVISATO

di Vanni de Lucia

con Antonio e Vanni De Lucia

Associazione Culturale KOB – Kultur On Border

Italia

PRIMA ASSOLUTA

TEATRO
Durata 70’

Martedì 22 luglio

ore 18,00 – Sala SOMSI

RICORDANDO FRANCO BASAGLIA nel trentennale della Legge 180
in occasione della prima assoluta di LINA di Massimo Salvianti
incontro con Massimo Cirri, Beppe Dell’Acqua
Italia
INCONTRO

ore 18.30 - Chiesa di San Francesco

ORCHESTRA SINFONICA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA& VERNIKOV & BOGINO

direttore M° Marco Boni

solisti Pavel Vernikov violino

Konstantin Bogino Pianoforte

musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Felix Mendelssohn-Bartholdy, Ludwig van Beethoven

in collaborazione con Studiomusica Modena e Mittelfest 2008

Italia

MUSICA

Durata 35’ + 36’

ore 20.30 - Teatro Ristori

LINA
di Massimo Salvianti

regia Pierpaolo Sepe

con Fulvia Carotenuto, Irma Ciaramella, Emanuela Lumare, Andrea Manzalini, Marco Natalucci

un progetto ExtraCandoni – Teatri in rete per la promozione, la produzione, la diffusione della nuova drammaturgia

una produzione Arca Azzurra Teatro, Teatro Eliseo, Nuovo Teatro Nuovo

con il sostegno di CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, Teatro Kismet OperA e Mittelfest 2008

Italia

PRIMA ASSOLUTA

TEATRO

Durata 70’

ore 21.30 - Palazzetto dello Sport

LO SFARZO NELLA TEMPESTA
di Cosmesi

ideazione Eva Geatti e Nicola Toffolini

musiche di Stefano Pilia, Carlo Margot e Domenico Vaccaio

con Eva Geatti ed Erica Mattioni

produzione Cosmesi, Santarcangelo 07, Comune di San Vito al Tagliamento, Associazion Culturâl Colonos, Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli, Comune di Bologna

Italia

TEATRO

Durata 50’ circa

ore 22.30 – Chiesa di San Francesco

RITORNO AD AQUILEIA
I^ parte

FLORES AQUILEIAE

musica nel patriarcato di Aquileia

Ensemble DRAMSAM

II^ parte

RITORNO AD AQUILEIA

cantata di Giovanna Marini

con Giovanna Marini, Patrizia Bovi, Francesca Breschi, Patrizia Nasini

produzione Nota in collaborazione con Mittelfest 2008

Italia

PRIMA ASSOLUTA

MUSICA

Durata 120’ con intervallo

Mercoledì 23 luglio

ore 18.00 - Teatro Ristori

THE BEST OF IMAGE
di Eva Asterová, Josef TichÜ, Petr Liška, René Pyš

coreografia Eva Asterová

musica Zdenĕk Zdenĕk, Petr Malásek

costumi Ladislav VyskoÄil

produzione Alexander ÄŒihaÅ™ - Image Theatre Praga

Rep. Ceca

PRIMA NAZIONALE

TEATRO DI FIGURA

Durata 90’ circa

ore 20.30 – Palazzetto dello Sport Fragili Futuri

VELIKI FAJRONT *
di Emilija Andrejević

regia Christian Papke

con Tijana ÄŒurović, Elizabeta Äorevska, ÄorÄ‘e ErÄević, Danijel KovaÄević, Åœarko Lazić.

voci Aleksandar Ćilić, Ana Petrović Mirović

produzione BITEF Teatar (Serbia) and Christian Papke (Austria)

con il contributo di Grad Beograd, Sekretarijat zu kulturu grada Beograda, Austrian Federal Ministry of European and International Affairs, P.E.N., Club Austria and Ministarstvo kulture Republike Srbije

Austria-Serbia

PRIMA NAZIONALE

TEATRO

Durata 95’

ore 20.45 - Cava di Tarpezzo (S. Pietro al Nat.)

PROGETTO CANTACRONACHE
di Valter Colle, Enrico de Angelis e Moni Ovadia

con Fausto Amodei, Giovanna Marini, Gualtiero Bertelli, Ginevra Di Marco, Kosovni Odpadki, Enzo Jannacci, Caparezza, Banda Osiris, Moni Ovadia, Grazia Di Michele, Yo Yo Mundi, Alessio Lega

a cinquant’anni dalla nascita di Cantacronache (1958) la riproposta di un repertorio storico che unì sotto la bandiera dell’impegno sociale intellettuali e musicisti come Italo Calvino, Michele Straniero, Sergio Liberovici, Emilio Jona, Franco Fortini, Fausto Amodei e moltri altri, anticipando in tutto la stagione dell’impegno civile in musica proprio dei successivi anni sessanta.

coproduzione Nota, Club Tenco e Mittelfest 2008

Italia

PRIMA ASSOLUTA

MUSICA

Durata 210’

ore 22.30 – Chiesa Santa Maria dei Battuti

IL PROCESSO DI SHAMGOROD

di Elie Diesel

traduzione Daniel Vogelmann

regia Miriam Camerini

costumi Daniella Gelfer e Carolina Yaghoubzadeh

musiche Manuel Buda e Marco Camerini

produzione Compagnia Purimspieler

Italia

TEATRO

Durata 100’

Giovedì 24 luglio

ore 18.30 - Chiesa di San Francesco

RAMZI ABUREDWAN in concerto

con la formazione palestinese Dal’Ouna

associazione Al Kamandjati

Israele

MUSICA

Durata 75’ circa

ore 20.30 - Palazzetto dello Sport Fragili Futuri

PUPILIJA, PAPA PUPILO AND THE PUPILCEKS – RECONSTRUCTION *
di Dušan Jovanović

adattamento di Janez Janša

produzione Maska

coproduzione Stara Elektrarna, Festival Ex-Ponto, Å tudentska ZaloÅŸba

Slovenia

PRIMA NAZIONALE

TEATRO

Durata 80’ 

ore 22.30 - Piazza Duomo

ALLA FINE L’INIZIO
ideazione e regia Andrea Paciotto

musica e media design Jan Klug

movimenti coreografici Salvator Spagnolo

drammaturgia Federico Monelli

sviluppo e organizzazione Adrianna Garbagnati

consulenza coreografica Rachele Caputo

con Lucia Bazzucchi, Salvator Spagnolo e Paolo Massari

produzione Offucina Eclectic Arts

in collaborazione con Mittelfest 2008

Italia

PRIMA ASSOLUTA

DANZA

Durata 60’

Venerdì 25 luglio

ore 18.30 - Chiesa di San Francesco

ESMA REDZEPOVA in concerto
Queen of the Gypsies

musiche tradizionali Romà di Skopje

Macedonia

MUSICA

Durata 90’

ore 20.30 - Palazzetto dello Sport Fragili Futuri

QUARTETTO
di Heiner MÃŒller ( trad. di Saverio Vertone, ed. Ubulibri)

scena e regia di Salvo Gennuso

con Elaine Bonsangue, Rita Salonia, Marco Sciotto

costumi Giorgia Salvo

musiche Giancarlo Trimarchi

produzione Statale 114

in collaborazione con Mittelfest 2008 ?

Italia

PRIMA ASSOLUTA

TEATRO

Durata 90’

ore 22.30 - Teatro Ristori

X(ics) RACCONTI CRUDELI DELLA GIOVINEZZA [ X.03 movimento terzo]
ideazione e regia Enrico Casagrande e Daniela Nicolò

video Motus & Francesco Borghesi
produzione Motus, Theater der Welt 2008 in Halle (Germania), Istituzione Musica Teatro Eventi, Comune di Rimini "Progetto Reti", Lux-ScÚne National de Valence (Francia), La Biennale Danza di Venezia

in collaborazione con Mittelfest 2008

Italia-Germania Francia

PRIMA NAZIONALE

TEATRO
Durata 90’

Sabato 26 luglio

Ore 17.00 - Chiesa di San Francesco Fragili Futuri

LO SGUARDO LIETO

giovani talenti dai Conservatori di Trieste e Udine

produzione Mittelfest 2008

Italia

MUSICA

ore 18.30 - Piazza Paolo Diacono

LEGNO, DIAVOLI E VECCHIETTE... STORIE DI MARIONETTE

con e di Giorgio Gabrielli

Italia

MARIONETTE

ore 19.00 - Teatro Ristori

I REDUCI

di Michele Bia, Carlo Bruni, Michele Santeramo

regia Carlo Bruni

con Nunzia Antonino, Ippolito Chiarello, Christian Di Domenico, Franco Ferrante, Michele Sinfisi

luci Vincent Longuemare

suoni Giuliano Di Cesare

produzione Compagnia La Pecora nera

coproduzione Castel Dei Mondi 2008, Teatro Minimo, Teatro Curci, Teatro Rossini, Bam Teatro

in collaborazione con Mittelfest 2008

con il sostegno di Teatro Pubblico Pugliese e Regione Puglia

Italia

PRIMA ASSOLUTA

TEATRO

Durata 80’ circa

ore 20.30- Palazzetto dello Sport Fragili Futuri

CABARET 900

ovvero Cronache di un’alba abortita

basato sul testo Paparazzi di Matéi Visniec

traduzione Mara Ferrieri

ideazione e regia Mali Weil

con Daniele Ciglia, Fabio Groppo, Marta Pizzigallo, Alessia Vicardi

musiche originali Pietro Traldi

produzione Mali Weil

in collaborazione con Mittelfest 2008 e Accademia di Romania in Roma

con il patrocinio del Centre Culturel Française de Milan

Italia

PRIMA ASSOLUTA

TEATRO

ore 22.30 - Piazza Duomo

CALIGULA *
tratto da A. Camus ‘Caligula’
regia TomaÅŸ Pandur
con Livio Badurina, Dijana ViduÅ¡in, Sven MedveÅ¡ek, Hrvoje KlobuÄar, Ozren Grabarić, Sven Å estak, Filip KriÅŸan, Vedran Åœivolić, Silvio Vovk, Igor KovaÄ
produzione Gavella Theatre and Pandur.Theatres
coproduzione Festival Theatre City Budva (Montenegro), Ulysses Theatre, Brijuni (Croatia), Ohrid Summer Festival (Macedonia)

in collaborazione con Mittelfest 2008
con il contributo del Ministero della Cultura della Repubblica Slovena

Slovenia / Croazia

PRIMA NAZIONALE

TEATRO

Durata 90’

Domenica 27 luglio

ore 11.00 – Chiesa di San Francesco

TIME IS NO MONEY
riflessioni di Claudio Magris intorno a Capitalismo e Tempo
Italia
INCONTRO

ore 17.00 - Chiesa di San Francesco

CON IL CIELO E LE SELVE
di Mario Rigoni Stern

interpretazione e regia di Pino Petruzzelli

canzoni composte ed eseguite dal vivo da Luigi Maieron

produzione Centro Teatro Ipotesi

Italia

PRIMA ASSOLUTA

TEATRO

Durata 80’

ore 19.00 – Teatro Ristori

CLOWN CERCASI *

di Matei ViÅŸniec

traduzione Sabrina Faller dalla versione francese di Claire Jaquier

regia Radu Nichifor

scenografia Yvonne Adeline Pater

musiche Cornel Cristi

con Marius Manole, Alin Florea, Cornel Cimpaoe, Ionel Spalatu, Ştefãniţã Radu, Cosmin Cosma, Alexandru Marin

produzione Teatrul “Maria Filotti†Braila

Romania

PRIMA NAZIONALE

TEATRO

Durata 100’

ore 20.30 - Palazzetto dello Sport Fragili Futuri

BAUMAN (Zygmunt) CIRCUS
da Zygmunt Bauman

regia e drammaturgia Paolo Giorgio

con la collaborazione Tiziano Turci

musica Nicola Arata – Pim Ensemble Orchestra

impianto scenico Guido Buganza

con Tiziano Turci e Charles Uguen

produzione Band à Part e TIEFFE Stabile d’innovazione

in collaborazione con Mittelfest 2008

Italia

PRIMA ASSOLUTA

TEATRO

Durata 90’ circa

ore 22.30 - Piazza Duomo

OYLEM GOYLEM
di e con Moni Ovadia e la Stage Orchestra

Janos Hasur violino – Luca Garleschi contrabbasso – Emilio Vallorani flauto, ottavino, percussioni – Massimo Marcer tromba, flicorno – Paolo Rocca clarinetto, clarinetto basso – Albert Mihai fisarmonica –Marian Serban cymbalon

Promomusicin coproduzione con Oylem Goylem Produzioni

Italia

TEATRO

Durata 150’

 *Spettacolo in lingua originale sottotitolato in italiano


Villa de Claricini 21

Casa Luis

Vignaiuoli TOTI

 Richiesta alloggio a Cividale e dintorni